eremo.jpg
logo-infusi.png
eremo2.jpg

La tradizione cui Infusi dall’Eremo si ispira è quella del monachesimo abruzzese che per secoli è stato custode delle culture, delle arti e delle tradizioni popolari. Lo scrigno prezioso di questa cultura, è rappresentato dall’eremo, punto di riferimento non soltanto spirituale ma anche materiale per le popolazioni medievali che si affidavano spesso alle cure dei monaci per guarire dai malanni.

La speziaria (antica erboristeria) era la parte più segreta e conservata del complesso eremitico o monastico, come un tabernacolo naturale, dove potevano accedere soltanto il monaco speziale e il priore (e non sempre). Accanto ad essa c’era l’orto botanico, anch’esso segretissimo, dove venivano coltivate erbe, piante e frutti autoctoni e sperimentate anche tecniche di coltivazione nuove per le piante fatte pervenire dalle missioni d’ Oriente.