Il peperone dolce di Altino

Questo piccolo paese della collina abruzzese arroccato a 345 sul livello del mare su uno sperone di roccia che domina la valle sottostante, è famoso nel mondo enogastronomico per i suoi peperoni dolci e piccanti, prodotti di eccellenza adatti a tutte le preparazioni culinarie, siano esse antipasti, primi piatti, secondi o dessert, ma anche per la preparazione di numerosi insaccati o pani aromatizzati.

Il terreno della zona di origine alluvionale e di natura limo-sabbioso unito all'influenza del vicino Adriatico e la presenza di fiumi e ruscelli conferisce a questo peperone caratteristiche organolettiche uniche .

Il rigido disciplinare di produzione e lavorazione ci offre un peperone ricco di sfumature gustative molto varie, che riescono ad accompagnare sia preparazioni dolci che salate.

Da una ricerca effettuata dall'Università di Cheti si evince che il peperone di Altino é ricco di sostanze antiossidanti e antiinfiammatorie ed è particolarmente indicato per una sana ed equilibrata alimentazione.

La coltivazione, che può avvenire solo in una ristretta zona limitrofa al comune Altino, avviene ancora prevalentemente in modo naturale e artigianale così come la essiccazione che si effettua ancora su panno o rete a maglie strette in ambienti non esposti direttamente al sole ma solo arieggiati in modo naturale. Successivamente, passato qualche giorno i peperoni vengono e infilati in serie con spago fine facendo in modo che le bacche si dispongano a spirale angolata, l'una rispetto alla successiva. Così facendo si otterranno le caratteristiche "collane" o "serte", che vengono essiccate fino a quando il contenuto di acqua sia compreso tra il 10 e il 12%. Solo allora si effettua l'ultima e più rigorosa selezione scartando i "pepi" non perfetti.

Una volta pronto saranno le sapienti mani delle donne di Altino a preparare i peperoni, interi, a grana fine o grossa o in conserva a seconda del bisogno.


5 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti